Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Nella Smart Control Room di Venezia: il futuro secondo TIM

Venezia, 25 giu. (askanews) - Intelligenza artificiale, sensori per l'Internet of Things, cloud computing, piattaforme per l'analisi dei dati e connettività 5G: per il progetto Smart Control Room di Venezia, il Gruppo TIM ha messo in campo la propria tecnologia con l'obiettivo di realizzare una 'cabina di regia', al servizio dell'amministrazione comunale, dei cittadini e dei visitatori, in grado di migliorare la mobilità e la sicurezza della città."Questo permette di gestire qualunque informazione sulla città - ha spiegato ad askanews Claudio Pellegrini, responsabile Local Government di TIM - raccogliendole in un Big Data Lake, che permette poi di correlare le informazioni, prendere decisioni, governare una città e vederne gli effetti. Quindi è un modello che permette di rendere una città sostenibile, efficientare i movimenti, capire come si spostano le persone e le merci e l'economia. Di fatto è uno strumento che consente a una amministrazione occupata ed efficiente, di avere una misura della città, per governarla efficientemente e vederne le ricadute e gli effetti positivi. Questo anche dandone visibilità e contezza ai cittadini nella vita quotidiana".Primo esempio di Smart Control Room in Italia, quella del Tronchetto a Venezia è comunque un modello pronto per espandersi, per fornire supporto alla Smart Cities che verranno. "Questa piattaforma ha una tale efficacia e funzionalità - ha aggiunto il manager TIM - che per noi è diventata una proposizione che stiamo estendendo at tutto il mondo della pubblica amministrazione e a tutti i comuni che la vogliono adottare Urban Genius è il suo nome: la stiamo proponendo a tante amministrazioni che, come Venezia, credono che governare una città partendo dai dati è comunque valore, che si può restituire alla vita dei cittadini e all'economia della città".Altra parola chiave è quella della sostenibilità, che si punta a raggiungere anche attraverso un migliore monitoraggio di molte attività. "La misura complessiva della sostenibilità - ha concluso Claudio Pellegrini - dimostrerà dei benefici enormi in termini di consumo di CO2, riduzione dell'impatto ambientale, del rumore e dell'inquinamento. Noi come TIM siamo un player nazionale, abbiamo una capillarità e una presenza sul territorio che ci permette di esportare in tempi rapidissimi questa esperienza in qualunque altro comune e non solo".In quest'ottica la soluzione TIM Urban Genius permette l'accesso integrato ai vari servizi per la città, realizzati sulla rete mobile di TIM, per la gestione intelligente del traffico, dei parcheggi, dell'illuminazione e della raccolta dei rifiuti. Nella Control Room i dati della Smart City, elaborati da Olivetti e gestiti nel rispetto dei requisiti di sicurezza e privacy, sono disponibili per essere analizzati consentendo di prendere decisioni in tempo reale.
image beaconimage beaconimage beacon