Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Usa pronti a inviare all'Ucraina sistemi missilistici avanzati a lungo raggio

Logo Italia Oggi Italia Oggi 27/05/2022
Usa pronti a inviare all'Ucraina sistemi missilistici avanzati a lungo raggio © ItaliaOggi Usa pronti a inviare all'Ucraina sistemi missilistici avanzati a lungo raggio

L'amministrazione del presidente Usa, Joe Biden, si sta preparando a inviare armi piú potenti in Ucraina, in particolare si tratterebbe di sistemi missilistici avanzati a lungo raggio che sono la principale richiesta avanzata ora dai funzionari ucraini. Lo hanno affermato diversi funzionari statunitense, secondo quanto ha riportato la Cnn. L'amministrazione sarebbe favorevole all'invio di tali sistemi all'Ucraina nel quadro di un piú ampio pacchetto di assistenza


Video: "Finirà solo con la diplomazia" (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

militare e di sicurezza, che potrebbe essere annunciato giá la prossima settimana. Nelle ultime settimane vari alti funzionari ucraini, tra cui il presidente del Paese, Volodymyr Zelensky, hanno chiesto agli Stati Uniti e ai loro alleati di fornire a Kiev il Multiple Launch Rocket System (Mlrs). I sistemi d'arma fabbricati negli Stati Uniti possono sparare una raffica di razzi a distanza di centinaia di chilometri - molto piú lontano di qualsiasi altro sistema giá presente in Ucraina - e questo, secondo gli ucraini, potrebbe rappresentare una svolta nella loro guerra contro la Russia. L'Ucraina ha richiesto anche il sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilitá, noto come Himars, in grado di sparare molti degli stessi tipi di munizioni dell'Mlrs. Nelle ultime settimane la Russia ha colpito l'Ucraina a est, dove il Paese è sopraffatto e senza armi, hanno affermato i funzionari ucraini. L'amministrazione Biden si è opposta per settimane, tuttavia, all'invio di questi sistemi, a causa delle preoccupazioni sollevate all'interno del Consiglio di sicurezza nazionale sul fatto che l'Ucraina potesse utilizzare i sistemi per effettuare attacchi offensivi all'interno della Russia, hanno affermato i funzionari. La questione è stata in cima all'agenda dei due incontri della scorsa settimana alla Casa Bianca, dove i vice del gabinetto si sono riuniti per discutere della politica di sicurezza nazionale, hanno detto i funzionari. Al centro della questione c'è stata la stessa preoccupazione con cui l'amministrazione si è scontrata dall'inizio della guerra: se l'invio di armi sempre piú pesanti in Ucraina sarebbe stato visto dalla Russia come una provocazione che avrebbe potuto innescare una sorta di ritorsione contro gli Stati Uniti. Uno dei principali problemi, hanno detto le fonti, è l'ampio raggio d'azione dei sistemi missilistici. L'Mlrs e la sua versione piú leggera, l'Himars, possono lanciare missili fino a 300 km di distanza, a seconda del tipo di munizioni e vengono sparati da un veicolo mobile contro obiettivi terrestri, il che consentirebbe agli ucraini di colpire piú facilmente obiettivi all'interno della Russia. Si ritiene che l'Ucraina abbia giá effettuato numerosi attacchi transfrontalieri all'interno della Russia, che i funzionari ucraini non confermano nè negano. I funzionari di Mosca hanno affermato pubblicamente che qualsiasi minaccia contro la loro patria costituirebbe una grande escalation aggiungendo che i Paesi occidentali si stanno rendendo un obiettivo legittimo nella guerra continuando ad armare gli ucraini.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Italia Oggi

image beaconimage beaconimage beacon