Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 16 novembre: 7.698 nuovi contagi (ieri 5.144), 74 decessi

Logo La Repubblica La Repubblica 16/11/2021

Nelle ultime 24 ore ci sono stati 7.698 nuovi contagi da coronavirus e 74 morti. Sono 123.396 gli attualmente positivi in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 4.873.075, i decessi 132.893. Ieri i casi erano 5.144, con 44 morti.

Sono 684.710 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia (ieri 248.825). Il tasso di positività è all'1,1%, in calo rispetto al 2% registrato martedì. Sono invece 481 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 6 in più rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri sono 41. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.970, ovvero 162 in più rispetto a ieri.

VALLE D'AOSTA

Terzo morto in pochi giorni in Valle d"Aosta per infezione da Covid,. La vittima è una donna di 95 anni che era ricoverata in ospedale. Nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta sono stati rilevati 36 nuovi casi positivi al Covid-19. Da registrare anche un guarito. I contagiati attuali sono 199, di cui 8 ricoverati all'ospedale Parini, uno in terapia intensiva. Sono 477 le vittime dall'inizio della pandemia nella regione alpina.

TRENTINO

I nuovi contagi da Covid registrati in Trentino nelle ultime 24 ore sono 105, intercettati da circa 12.000 tamponi. Nel dettaglio, si contano 42 persone positive al tampone molecolare (su 484 test effettuati) e 63 ai test antigenici (su 11.524 test effettuati). I ricoveri sono passati da 22 a 30, dopo che nella giornata di ieri sono stati accolti all'ospedale undici pazienti a fronte di tre dimissioni. In rianimazione al momento ci sono quattro persone.

Le classi in quarantena rimangono cinque. Sul fronte delle vaccinazioni somministrate, è stata raggiunta quota 812.341, di cui 371.746 seconde dosi e 24.056 terze dosi.

ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 143 i nuovi casi di Covid-19 su 1.289 tamponi  processati nella giornata di ieri. Torna ad essere rilevante il numero dei nuovi decessi, 3 nella giornata di ieri per un totale di 1.220 da inizio pandemia. In aumento i pazienti covid ricoverati che sono 70 nei normali reparti ospedalieri, 9 in terapia intensiva e 47 nelle strutture private convenzionate (si tratta di postacuti).

Su 252.603 persone sottoposte a tampone molecolare, 84.618 sono risultate positive al coronavirus. I guariti totali sono 80.055 e in aumento sono le persone in quarantena che sono 6.722.

PIEMONTE

Oggi l'Unita' di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 523 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 246 dopo test antigenico), pari allo 0,9% di 55.835 tamponi eseguiti, di cui 47.963 antigenici. Dei 523 nuovi casi gli asintomatici sono 304 (58,1%). Il totale dei casi positivi diventa 394.408, cosi' suddivisi su base provinciale: 210.129 Torino

56.687 Cuneo, 32.461 Alessandria, 30.519 Novara, 18.950 Asti, 14.702 Vercelli, 13.966 Verbano-Cusio-Ossola, 12.436 Biella, oltre a 1.630 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi.

Quattro decessi di persone positive al test del Covid-19, nessuno di oggi, sono stati comunicati dall'Unita' di Crisi della Regione Piemonte: il totale diventa quindi 11.856 deceduti risultati positivi al virus.

 

VENETO

Sono 3.616.802, pari all'82,7% della popolazione vaccinabile, i residenti in Veneto che hanno ricevuto il richiamo del vaccino anti-Covid. La percentuale sale all'85% se si considerano anche coloro che hanno almeno una dose e si sono prenotati per la seconda. Ieri sono state effettuate 14.880 vaccinazioni, delle quali 8.820 erano terze dosi, per un utilizzo del 92.3% delle forniture. Sono 213.315 i residenti ad aver ricevuto la dose addizionale o booster, pari al 4,4% dell'intera popolazione.

 

LOMBARDIA

Secondo il quotidiano bollettino diramato da Regione Lombardia, a fronte di 149.006 tamponi effettuati, sono 1.409 i nuovi positivi (0,9 per cento). I ricoveri nelle terapie intensive, rispetto a ieri, registrano un solo paziente in piu', per un totale di 51, mentre quelli nei reparti Covid sono aumentati di 64. Si contano 5 nuovi decessi, per un totale di 34.248 dall'inizio della pandemia. 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.278 tamponi molecolari sono stati rilevati 249 nuovi contagi con una percentuale di positività del 3,97%. Sono inoltre 25.196 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 64 casi (0,25%). Nella giornata odierna si registrano quattro decessi: una donna (80 anni) e tre uomini (90, 89 e 64 anni) tutti di Trieste, di cui tre morti in ospedale e uno in una Rsa. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 25, mentre i pazienti in altri reparti risultano essere 168. I decessi complessivamente ammontano a 3.905.

 

Video: Covid, 7.569 positivi e 36 morti | "Vaccinarsi contro nuovi contagi" (Mediaset)

Riproduci nuovamente video

LIGURIA

Il covid continua a far crescere il numero degli ospedalizzati in Liguria. I ricoverati sono 118 (due in età pediatrica), 8 in più rispetto a ieri. Tra gli ospedalizzati 11 sono in terapia intensiva, 3 in più rispetto a ieri. Tra questi 10 non sono vaccinati e uno ha altre patologie.

Non ci sono stati decessi.. I positivi in Liguria sono 3.663, 71 più di ieri. I guariti sono 148. I nuovi positivi sono 219 (ma 45 sono dei giorni scorsi e non erano stati comunicati per un problema tecnico) emersi da 18.691 tamponi (4.114 molecolari). Il tasso di positività è 1,17%, in netto calo rispetto al 2,67% di ieri.

Le persone in isolamento domiciliare sono 2184, 53 in più rispetto alle 24 ore precedenti. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 7008 vaccini: 5.89 prime dosi, 1.331 seconde e 5.088 terze.  

EMILIA-ROMAGNA

Sono 566 i nuovi casi di Covid in Emilia-Romagna, su un totale di 33.428 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dunque dell'1,7%. Ci sono però altri otto decessi, tre in provincia di Bologna (tre donne rispettivamente di 87, 83 e 78 anni), uno in provincia di Modena (una donna di 83 anni), uno nel circondario imolese (un uomo di 77 anni), due in provincia di Ferrara (due donne di 75 e 67 anni) e uno in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 94 anni, deceduto nel forlivese). In totale, dall'inizio dell'epidemia, le vittime del Covid in regione sono state 13.678.

In risalita anche i ricoveri. I pazienti in terapia intensiva sono 42 (+1 rispetto a ieri), 433 quelli negli altri reparti Covid (+15). La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 188 nuovi casi, seguono Modena (73) e Rimini (59), poi Ravenna (58), Piacenza (50), Cesena (49) e Forlì (36), quindi Reggio Emilia (34) e Ferrara (11), Parma (5) e infine il circondario imolese con tre nuovi casi.

TOSCANA

Nove morti per Covid in Toscana nelle 24 ore. Le ultime vittime sono quattro dell'area di Firenze, tre di Grosseto, una Pistoia e una a Arezzo, la loro età media è di 82 anni. Il totale dei deceduti sale a 7.344 dall'inizio dell'epidemia. Sempre nelle 24 ore i nuovi casi (età media 43 anni) sono stati 305 e portano a 295.233 i positivi totali (+0,1% sul totale del giorno precedente). Anche i guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 280.422. Nelle 24 ore i guariti per tampone negativo sono stati 256. Gli attualmente positivi sono oggi 7.467 (ancora in rialzo, +0,5% su ieri).

Tra loro i ricoverati sono 301 (+4 persone su ieri pari al +1,3%) di cui 34 in terapia intensiva (+1 su ieri, +3%). Altre 7.166 persone positive sono in isolamento a casa "poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi" (+36 su ieri, +0,5%). Infine, ci sono 15.540 persone in quarantena domiciliare (+844 su ieri, pari al +5,7%) anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati.

UMBRIA

Lieve risalita dei ricoveri per Covid in Umbria: sono 45 secondo i dati della Regione aggiornati a martedì 16, due in più di lunedì e cinque in più rispetto a due giorni fa. Mentre restano cinque, invariati, i posti occupati nelle terapie intensive. I nuovi casi di positività emersi nelle ultime 24 ore sono 74, i guariti 44 e non ci sono stati altri decessi. Gli attualmente positivi salgono così a 1.553 (30 in più di lunedì). Sono 10.739 i test antigenici e 2.614 i tamponi molecolari analizzati, e il tasso di positività sul totale resta invariato a 0.5 sul totale.

Nell'ultimo giorno sono intanto state somministrate in Umbria 1.829 terze dosi di vaccino anti-Covid, 64.823 in tutto, con una percentuale dell'8,05. Sono invece 262 gli umbri che hanno ricevuto la prima dose nell'ultimo giorno, 690.661 in tutto, l'85,54 per cento dei residenti vaccinabili.

LAZIO

Oggi nel Lazio, su 16.476 tamponi molecolari e 39.475 tamponi antigenici per un totale di 55.951 tamponi, si registrano 827 nuovi casi positivi (+232 rispetto a ieri), 5 decessi (-5), 605 ricoverati (+26), 74 terapie intensive (-1) e +785 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,4%. L'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato: "I casi a Roma città sono a quota 376. Nel Lazio superate 9 milioni di somministrazioni con il 93,5% di adulti in doppia dose e 87,5% degli over 12. Le somministrazioni del vaccino Covid sono aumentate del 8,5% rispetto al dato di una settimana fa, in prevalenza terze dosi il 70%, il 21% sono seconde dosi e prime dosi al 9%"

 

MARCHE

Dopo l'impennata di ieri lieve calo dei ricoveri oggi nelle Marche dove, nelle ultime 24 ore, si è registrata una nuova vittima del Covid-19, una 85enne di Ancona con patologie pregresse. Con questo decesso i morti, da inizio emergenza, salgono a 3.124. I contagi oggi sono saliti a 119.014 (+226) di cui 112.622 dimessi/guariti (+227), 3.177 in isolamento domiciliare (invariato) e 91 ricoverati (-2). Tra questi i pazienti in terapia intensiva salgono da 23 a 24.

ABRUZZO

Sono 121 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.986 tamponi molecolari: è risultato positivo il 4,05% dei campioni. Nel bollettino della regione vengono segnalati 3 decessi, dato più alto dalla metà di giugno ad oggi. In lieve aumento i ricoveri. Il tasso di occupazione dei posti letto resta fermo al 7% per le terapie intensive e al 6% per l'area critica (soglie da zona gialla 10 e 15%), mentre l'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti sale a 84.

 

MOLISE

CAMPANIA

Sono 675 i nuovi casi di Covid 19 in Campania nelle ultime 24 ore, su 33.914 test antigenici e molecolari. Sono poi 2 i decessi nelle ultime 48 ore e 2 le persone decedute in precedenza ma la cui morte e' stata registrata ieri. Dei 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, ne sono occupati 21; dei 3.160 posti letto di degenza disponibili, compresi quelli da privati, ne sono occupati 302.

BASILICATA

Sono 29 i nuovi casi di contagio registrati nelle ultime 24 ore in Basilicata a fronte di 672 tamponi molecolari processati. Lo comunica la task force della Regione Basilicata. Nella stessa giornata si sono registrate 21 guarigioni, di cui 20 relative a residenti in Basilicata.

PUGLIA

Oggi in Puglia sono stati registrati 21.059 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e 161 casi positivi: 41 in provincia di Bari, 9 nella provincia di Barletta, Andria, Trani e 18 in quella di Brindisi, 5 in provincia di Foggia, 16 in provincia di Lecce, 44 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione e 25 di provincia in via di definizione. Inoltre sono stati registrati 3 decessi.

Attualmente sono 3.687 le persone positive, 166 sono ricoverate in area non critica e 21 in terapia intensiva. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza i casi totali sono stati 276.109 a fronte di 4.493.976 test eseguiti, 265.557 sono le persone guarite e 6.865 quelle decedute.

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

Balzo dei contagi da Covid nelle ultime 24 ore in Sardegna, dove però non si registra alcun decesso. I nuovi casi confermati sono 109 (+74) sulla base di 2.475 persone testate. Complessivamente, fra molecolari e antigenici, sono stati processati 17.413 test, dati riallineati. Il tasso di positività scende allo 0,6 per cento. Aumenta di uno il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, in tutto 9, invariato invece quello in area medica, 44 in totale. Infine, sono 1.856 (+53) le persone ancora in isolamento domiciliare.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Repubblica

image beaconimage beaconimage beacon