Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Inquinamento alle Fonti di Pescaia, indagine in corso

Logo Quotidiano.Net Quotidiano.Net 01/08/2021
© Fornito da Quotidiano.Net

"E’ in corso un’indagine della Procura per individuare le responsabilità e le cause che hanno prodotto lo sversamento". Così l’assessore all’Ambiente Silvia Buzzichelli nel rispondere all’Interrogazione presentata da Davide Ciacci, Siena Ideale, circa lo sversamento di notevoli quantità di idrocarburi nell’acqua delle Fonti di Pescaia che ha interessato i bottini di San Basilio e San Bartolomeo per arrivare fino al torrente Tressa nella zona di Colonna San Marco lo scorso ottobre 2020. "Tale grave episodio, denunciato anche da singoli cittadini che hanno creato un comitato spontaneo coinvolgendo il Difensore Civico della Toscana – spiega Ciacci – è stato portato all’attenzione dell’Arpat la quale in seguito a verifica affermava che "nel corso del sopralluogo presso l’rea del cantiere, è risultato che, a seguito dei lavori per l’adeguamento antincendio delle cisterne interrate contenenti gasolio e utilizzate per il funzionamento dei generatori del Centro Elaborazione Dati del Monte dei Paschi di Siena, posta al di sopra delle Fonti e presumibile causa della potenziale contaminazione delle acque, si era verificata una perdita di idrocarburi stimati in circa 20mila litri".

Di qui la richesta per conoscere "se sono stati attivati tutti gli interventi di messa in sicurezza del sito (o dei siti) e la durata degli stessi; se è stata quantificata la fuoriuscita di gasolio e quindi quanti litri sono sversati nelle acque; quanto è stata l’incidenza in termini di inquinamento delle acque delle Fonti di Pescaia, dei bottini di San Basilio e San Bartolomeo e del torrente Tressa; se è stata effettuata l’installazione di un bypass, suggerito dall’Arpat, atto a ripristinare l’originale


Video: La pesca a strascico inquina come il traffico aereo: emissioni per un miliardo di tonnellate l'anno di CO2 (Corriere Tv)

Riproduci nuovamente video

deflusso delle acque per limitare il quantitativo di acque contaminate; la quantità di gasolio rimosso e smaltito come rifiuto pericoloso".

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Quotidiano.net

image beaconimage beaconimage beacon