Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Istituire un percorso della pace e della memoria

Logo Il Resto del Carlino Il Resto del Carlino 31/07/2020
© santini-silvia

Sarà istituito un percorso della Pace e della memoria nella Valmusone. "L’iniziativa nasce da una proposta dell’Anpi di Osimo per ricordare la nostra storia e i nostri valori antifascisti uniti alla valorizzazione del territorio e della natura, attraverso un percorso di mobilità sostenibile da fare a piedi o in bici", spiegano i firmatari. E’ stata approvata in Consiglio l’altra sera con 18 voti favorevoli e un astenuto la mozione del Partito Democratico (primi firmatari i consiglieri Eliana Flamini e Matteo Canapa) per istituire il circuito che si svilupperà in diverse tappe e toccherà i Comuni di Loreto, Castelfidardo, Osimo, Filottrano, Offagna e Polverigi. Si partirà dal cimitero polacco di Loreto passando per Castelfidardo, poi si entrerà nel Comune di Osimo dalla "Confluenza" del Fiumicello percorrendo la valle ed entrando nel centro storico per via Lionetta, proseguendo per il palazzo Comunale e i sotterranei della città usati come rifugi in tempo di guerra, per poi diramarsi da via di Jesi verso Filottrano e verso il Monte della Crescia, fulcro della storica battaglia di Ancona per proseguire infine verso San Paterniano.

"L’obiettivo è valorizzare il nostro territorio, la nostra storia ma soprattutto integrare la memoria storica all’educazione ai valori fondanti della Repubblica, contribuendo contemporaneamente a sostenere un turismo sostenibile e un forte rispetto e recupero del territorio". "Memoria, turismo, ambiente, sport: tutto questo è il percorso per i luoghi dove, tra giugno e luglio 1944, si svolsero tra i più importanti e cruenti fatti della guerra partigiana e di Liberazione del Paese – aggiungel’Anpi di Osimo–. E’ un momento importante".

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Resto del Carlino

image beaconimage beaconimage beacon