Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Ponte Morandi, i vertici di Autostrade lasciano la cerimonia di commemorazione

Logo Il Mattino Il Mattino 3 giorni fa
© Ansa

Genova ricorda le sue vittime a un anno dal crollo del Ponte Morandi dove morirono 43 persone. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato nel capannone sotto la nuova pila 9 dove viene celebrata la messa in ricordo delle 43 vittime del crollo di Ponte Morandi. È stato accolto dal prefetto Fiamma Spena, dal sindaco di Genova Marco Bucci e dal governatore della Liguria Giovanni Toti. Sul posto anche il premier Conte, Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

VIDEO: Genova piange le vittime del ponte Morandi (Euronews)

Riproduci nuovamente video

La cerimonia ha avuto inizio con la lettura dei nomi delle vittime. Dietro all'altare costruito per celebrare la messa in memoria delle vittime del ponte è stato collocato il crocefisso della chiesa del Campasso che 'guardava' dalla navata della chiesta il Ponte Morandi. La messa è iniziata con la esecuzione del Requiem di Puccini. Assenti molti parenti che hanno disertato la commemorazione. «Provate voi cosa vuol dire perdere una persona cara. Tutte le manifestazioni devono essere rispettate e tutti devono essere presenti. E giusto ed è un gesto importate. È importante che siamo tolleranti». Lo ha detto il sindaco di Genova, Marco Bucci proprio riguardo all'assenza di molti parenti delle vittime.

Alcuni parenti delle vittime hanno chiesto al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che i vertici di Autostrade per l'Italia lasciassero la cerimonia di commemorazione in corso a Genova. Il premier, da quanto si apprende, ha informato la delegazione, guidata dal presidente di Atlantia, Fabio Cerchiai, e dall'ad Giovanni Castellucci. La delegazione ha preferito lasciare l'area per non creare problemi e per rispetto ai famigliari delle vittime. I rappresentati di Aspi sono stati invitati alla cerimonia dal sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione, Marco Bucci.

«Ad un anno dalla tragedia del Ponte Morandi, il Cda di Autostrade per l'Italia, quello di Atlantia e i lavoratori di tutto il gruppo rinnovano il cordoglio e la compassione più sincera per le vittime del crollo e per il dolore dei loro familiari». Così Autostrade per l'Italia hanno scritto nella lettera pubblicata su alcuni quotidiani nazionali e sui giornali liguri. «Siamo consapevoli e profondamente rammaricati per la gravità delle sofferenze e dei disagi causati all'intera comunità genovese dal crollo del Ponte Morandi».

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti ha preso la parola: «Quella di oggi è una giornata di dolore ma anche di orgoglio per questa città. Di dolore perché ricordiamo 43 vittime, per le quali speriamo che ci sia presto una giustizia, che non deve essere sommaria e di polemica ma legata alla verità dei tribunali. Ma è anche una giornata di orgoglio perché un anno dopo la città si è risollevata e tutto quello che poteva essere fatto è stato fatto».

LEGGI ANCHE: Commemorazione vittime del Morandi, Benetton manda i suoi manager

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Il Mattino

image beaconimage beaconimage beacon