Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Criminalità, centinaia di arresti tra Usa, Ue e Australia | Blitz condotto grazie a un'app sul cellulare

Logo Tgcom24 Tgcom24 08/06/2021 Redazione Tgcom24
Criminalità, centinaia di arresti tra Usa, Ue e Australia | Blitz condotto grazie a un'app sul cellulare © ansa Criminalità, centinaia di arresti tra Usa, Ue e Australia | Blitz condotto grazie a un'app sul cellulare

La polizia federale australiana ha reso noto che centinaia di persone sono state arrestate in diverse parti del mondo in una massiccia operazione contro la criminalità organizzata. L'operazione, eseguita in diversi Stati di Europa, Stati Uniti, Australia e Nuova Zelanda, è stata possibile grazie all'infiltrazione della polizia in un'app utilizzata per scambiare messaggi in codice tra criminali.

L'operazione "più sofisticata del mondo" - Presentando i risultati dell'operazione "più sofisticata del mondo", organizzata e messa in atto nell'arco di tre anni, la polizia australiana e l'Fbi hanno precisato di aver usato la app An0m per seguire le organizzazioni criminali. Solo in Australia sono state arrestate oltre 200 persone in quella che il primo ministro ha definito un'operazione "spartiacque" contro la criminalità organizzata nel mondo.

Arresti in 18 Paesi - Gli arresti sono stati eseguiti in 18 Paesi sparsi tra Oceania, Asia, America del Nord e del Sud, Europa e Medio Oriente. Nel corso dell'indagine sono stati sequestrati 3.366 chilogrammi di droga e 35,8 milioni di dollari in contanti. La polizia australiana ha reso noto di aver confiscato inoltre 72 armi da fuoco e 1.650 dispositivi elettronici.

L'app dei criminali - L'applicazione An0m è uno dei servizi di messaggistica usati dalle bande della criminalità organizzata. Una volta ottenuto l'accesso alla piattaforma, gli agenti sono stati in grado di leggere milioni di messaggi in "tempo reale" su piani di omicidi, programmi di importazione di droga e altro. "Gli arrestati parlavano solo di droga, violenza, aggressioni, persone innocenti da uccidere", ha riferito il commissario della polizia federale australiana Reece Kershaw.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon