Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Caso Eitan, l'intervista alla nonna indagata: "Il bambino voleva stare in Israele da tempo, ora è felice"

Logo Tgcom24 Tgcom24 15/09/2021 Redazione Tgcom24
Caso Eitan, l'intervista alla nonna indagata: "Il bambino voleva stare in Israele da tempo, ora è felice" © Da video Caso Eitan, l'intervista alla nonna indagata: "Il bambino voleva stare in Israele da tempo, ora è felice"

Nel corso della puntata di mercoledì 15 settembre, "Pomeriggio Cinque" torna a parlare del caso che coinvolge il piccolo Eitan Biran, il bambino unico sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone del 23 maggio e successivamente portato dal nonno materno in Israele. In merito alla questione è stato proposto in esclusiva un frammento dell'intervista rilasciata dalla nonna, anche lei indagata per il "rapimento".

"Non so cosa sono autorizzata a dire, però le condizioni di Eitan sono pessime e non c'è stato nessun rapimento niente di tutto ciò - esordisce la donna - Il bambino voleva tornare in Israele già tanto tempo fa, anche quando i suoi erano in Israele, lui voleva stare qui".


Video: Il nonno di Eitan agli arresti domiciliari in Israele dopo l'interrogatorio (RaiPlay)

Riproduci nuovamente video

LEGGI ANCHE > Lo zio paterno di Eitan annuncia: "Abbiamo parlato col bimbo"

La nonna ha quindi ribadito l'entusiasmo di Eitan: "A Pavia ogni volta che lo dovevo riportare, lo riportavo in ritardo perché il bambino si disperava, non voleva assolutamente rientrare a casa".

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da TGCOM24

image beaconimage beaconimage beacon