Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Perché è importante abbinare i cibi in modo corretto?

Logo OK Salute OK Salute 6 giorni fa Francesco Bianco
Abbinare i cibi in modo corretto © Fornito da OK Salute Abbinare i cibi in modo corretto

Abbinare i cibi in modo corretto è più una scelta salutare che dimagrante. Si tratta di un aspetto molto più importante di quanto si pensi. Bisogna tenerne conto quando prepariamo i nostri pasti. Purtroppo invece è troppo spesso sottovalutato.

Perché è importante abbinare i cibi in modo corretto?

I motivi sono molteplici. Innanzitutto va ricordato che alcuni cibi ostacolano l’assunzione di nutrienti, mentre altri li favoriscono. Per fare un esempio su tutti vitamine importanti come la A, la D, la E, la K sono liposolubili. Di conseguenza per poterle assimilare è necessario mangiare dei grassi. Così se vogliamo fare il pieno di vitamina A, dobbiamo aggiungere dell’olio alla nostra insalata o mangiarle in pinzimonio.

L’indice glicemico

Ci sono poi alimenti che se mangiati insieme aiutano ad abbassare i livelli di glicemia e di colesterolo.

È ormai noto, per fare altri esempi, che per diminuire l’indice glicemico della pasta dobbiamo mangiare anche delle proteine o delle verdure ricche di fibre.

Il ferro contenuto nei vegetali

Il ferro non eme, quello contenuto nei vegetali, è sicuramente più difficile da assorbire rispetto a quello che forniscono le carni. Ecco che per potenziarne l’assimilazione dobbiamo aggiungere al nostro piatto della vitamina C.

Anche la vitamina D, oltre ad aver bisogno di grassi per essere assimilata, è potenziata dal calcio nel suo ruolo per rinforzare lo scheletro e i denti.


Video: Dieta del salmone: è anti-invecchiamento e fa dimagrire (LOLnews)

SUCCESSIVO
SUCCESSIVO

Quali cibi non abbinare?

Generalmente è scorretto abbinare alimenti della stessa categoria. Ad esempio mai abbinare due fonti di carboidrati. Se mangio la pasta, rinuncerò al pane e viceversa. Lo stesso vale per le proteine.

Evitiamo di mangiare molta frutta durante un pasto. In questo modo limiteremo il rischio di avere gonfiore addominale e meteorismo.

Il classico cappuccino o semplicemente aggiungere il latte al caffè è controproducente perché limita l’assimilazione del calcio. Lo stesso avviene con i cibi molto grassi.

Anche bere il caffè subito dopo un pasto vegetariano, limiterà di molto l’assunzione del ferro non eme.

Abbinare gli alimenti in modo corretto aiuta a dimagrire?

La risposta è nì. Nel senso che ovviamente se abbiniamo bene i cibi possiamo avere grandi vantaggi, come ad esempio un indice glicemico del pasto basso. Se però mangiamo quantità grandi, non cambia nulla, continueremo a ingrassare.

Quali sono i cibi che potenziano gli altri elementi?

Il più titolato è l’olio extravergine di oliva. Oltre alle sue numerose proprietà, tanto da essere considerato un vero e proprio farmaco, l’olio evo è essenziale nelle insalate e con le verdure per consentire l’ideale assimilazione di vitamine e antiossidanti. Ottimo anche l’avocado negli stessi casi. Lo stesso succede con le spezie che moltiplicano il potere antiossidante della verdura.

Le capacità della frutta secca sono invece potenziate dal resveratrolo, un antiossidante che troviamo nella buccia dell’uva e nei frutti rossi.

Ha fatto scuola il connubio tra pepe e curcuma. La spezia nera o grigia potenzia di migliaia di volte la curcumina contenuta nella curcuma.

Leggi anche…

L'articolo Perché è importante abbinare i cibi in modo corretto? proviene da OK Salute e Benessere.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da OK Salute

image beaconimage beaconimage beacon