Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

“Una full immersion di yoga mi ha insegnato che la perfezione è nel viaggio”

Logo Marie Claire Marie Claire 25/06/2022 Di Vanessa Perilli
Scopri la crociera wellness e mindfulness Flowing di Witravel che si è tenuta su una Grimaldi Lines Cruise dal 18 al 21 giugno 2022 tra Civitavecchia e Barcellona. © Unsplash Scopri la crociera wellness e mindfulness Flowing di Witravel che si è tenuta su una Grimaldi Lines Cruise dal 18 al 21 giugno 2022 tra Civitavecchia e Barcellona.

Sono le sette. Il sole è ancora basso e tiepido. Siamo a bordo della Grimaldi Lines Cruise che ospita la prima edizione dell'evento wellness e mindfulness Flowing di Witravel che dal 18 al 21 giugno accompagna i circa 250 partecipanti nella tratta Civitavecchia-Barcellona e ritorno allietandoli e rigenerandoli con sedute di yoga, fitness, meditazione e percorsi olfattivi. Le acque su cui navighiamo sono da poco francesi. Sconnessi dalla rete e dal mondo "terreno" ci lasciamo trasportare dalle onde sonore create da Sara Usai. Sound healer, meditation facilitator e advanced gong master Sara ci conduce con il suono di piatti e campanelle in un’oasi di pace e benessere, alla riscoperta di noi stessi e della nostra essenza più profonda che, grazie alla sua voce e alla sapienza del suo tocco, riusciamo a esplorare, accogliere e amare. Il potere trasformativo dei suoni e delle vibrazioni che emette crea meraviglia, fa emergere ricordi e intravedere sogni per portarci poi stabili e centrati in un presente leggero su un mare accogliente e sotto un cielo pacifico che sembrano risuonare insieme a noi. La prima giornata di Flowing è ricca di appuntamenti tra cui scegliere. Dopo il bagno di gong opto per la meditazione guidata da Franco Canteri, eperto di oli essenziali e meditazione nonché fondatore di Lakshmi, azienda di prodotti cosmetici naturali biologici ayurvedici, sponsor dell'evento insieme a Maternatura, City Zen, Lo Yoga App, Heaven e Sant'Anna. Le sue parole dolci e lente mi aiutano a rilassarmi, visualizzo una cascata dorata che mi avvolge, mi scalda, mi calma, mi illumina e mi fa addormentare, forse. Quando Franco richiama la nostra attenzione mi sento ristorata pervasa da un infinito senso di gratitudine. Nella seconda giornata a smuovere, commuovere e rigenerare il mio essere assopito da due anni di torpore seguiti da mesi iperfrenetici è la classe di Odaka Yoga, una branchia dello yoga ispirata al moto ondoso dell'oceano, tenuta da Charlotte Lazzari. Le asana si succedono in modo armonioso. Ogni praticante entra con il proprio ritmo e con il proprio respiro nel proprio flow, un flusso energetico che va a fondersi con quelli creati tutto intorno dai compagni di pratica. Si tratta di una grande onda di movimento ed energia dove ogni istante e posizione - il qui e ora -sono importanti e intensi come quelli precedenti e quelli successivi. Scorrendo il prana o ki flow scorre in modo fluido facendoci godere di ogni attimo di questi movimenti che si susseguono senza stacchi forzati come colori che sfumano in modo molto graduale l'uno nell'altro. Tra le frasi tanto semplici quanto illuminanti che Charlotte sussurra mi rimane impressa questa: “La perfezione è nel viaggio”. Mentre fluttuo da un'asana all'altra a poche decine di metri sotto di me percepisco il moto morbido e silenzioso dei pesci, l'ondeggiare leggerissimo della vegetazione marina mentre il respiro del mare mi avvolge con il suo confortevole abbraccio di salsedine. Qualche ora dopo mi cimento nella sessione di Yoga Fusion Thai Chi tenuta da Filippo Mori. I movimenti sono lenti, cosa che mi permette di avere una maggiore propriocezione del mio corpo. Ogni asana proposta si focalizza sul dan tien, la zona sotto l'ombelico, il nostro centro, e una dopo l'altra vanno a bilanciare la mia energia e a farla fluire. Quando arrivano le sequenze di posizioni di equilibrio mi sento stabile e concentrata. Mi sento potente. Il terzo giorno, il 21 giugno, è non solo il solstizio d’estate, ma anche la giornata mondiale dello yoga. Francesca Pietrosanti, ex ballerina ora teacher yoga di Ecstatic Dance, accoglie i partecipanti della sua lezione descrivendo la sua classe come un momento in cui ci si lascia andare e si ritrova la leggerezza e la creatività di quando si era piccoli. Prima sciogliamo i muscoli entrando e uscendo da Uttanasana, posizione della pinza in piedi, con movimenti ampi e rotondi. Poi saltiamo, balliamo, sculettiamo, ridiamo, piangiamo, ci uniamo in un grande cerchio che si espande e si stringe come un grande polmone. Siamo una ventina di adulti tornati bambini che si guardano negli occhi aspettando che si calmi il fiatone dopo una corsa pazza. Tornata adulta partecipo alla classe Emotional Freedom Rituals tenuta dalla naturopata Linda Togni. Attraverso una palm inhalation respiriamo note di olio essenziale di mandarino, calmante ma giocoso, poi siamo invitati a ballare nello spazio senza pregiudizi, nel modo più istintivo e spontaneo possibile, nella spensieratezza, nella gioia e nella leggerezza. Seduti a terra riceviamo una goccia di olio essenziale al neroli, antistress e rigenerante, e di nuovo degli inviti a vivere nella spensieratezza, nella gioia e nella leggerezza. Con l'inizio dell’estate la tre giorni mobile dedicata al benessere di corpo e mente è arrivata alla sua conclusione, proprio là dove era iniziata. Ci sentiamo tonici, vibranti, spensierati, gioiosi e leggeri. Flowing ci ha dato molti preziosi strumenti per capire, abbracciare, accogliere, ottimizzare il nostro fluire e tornare in questo stato di zenitudine. Basta andarli a ripescare nella nostra mente e nel nostro cuore e rituffarcisi dentro. Oppure aspettare la seconda edizione di Flowing. Stay tuned!


Video: Giornata internazionale Yoga, in migliaia lo praticano assieme al premier Modi (Corriere Tv)

Riproduci nuovamente video
Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da Marie Claire

image beaconimage beaconimage beacon