Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Sul clima gli Usa tornano protagonisti con Biden e Harris

Milano, 22 apr. (askanews) - Gli Stati Uniti tornano protagonisti nella lotta contro il cambiamento climatico. Lo fanno con un vertice che riunisce i leader di tutto il mondo, l'Onu, le associazioni e segna un nuovo inizio dopo la parentesi Trump, negazionista sul tema e artefice dell'uscita degli Usa dagli accordi sul clima di Parigi. "Siamo tornati" dicono questi due giorni di summit, aperti dalla vicepresidente Kamala Harris. "Veniamo tutti da posti molto diversi, ma convividiamo questa preoccupazione comune", ha detto in un discorso con qualche problema di audio poi risolto, avvio di un vertice tutto virtuale, con i leader collegati da tutto il mondo, dalla Russia alla Cina, al di là dei contrasti diplomatici: un vertice reso il più possibile fruibile da chiunque, con i singoli discorsi disponibili in breve tempo sui social. Poi Harris ha passato la parola al presidente Joe Biden. "Nessuna nazione può risolvere questa crisi da sola, dobbiamo farlo tutti noi, in particolare quelli che rappresentano le economie maggiori" ha detto invitando ad agire ora perché "il prossimo decennio è decisivo" e confermando che gli Stati Uniti ridurranno del 50% le emissioni di gas serra il 2030 rispetto ai livelli del 2005.

SUCCESSIVO

SUCCESSIVO

image beaconimage beaconimage beacon