Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Artrite reattiva (sindrome di Reiter)

Healthline 23/05/2014 Amber Erickson Gabbey

Panoramica

La sindrome di Reiter, chiamata anche artrite reattiva o artrite postinfettiva, produce infiammazione, gonfiore e dolore alle articolazioni a causa di un'infezione localizzata in un'altra parte del corpo. Anche altre parti del corpo possono essere soggette a dolore o lesioni. Questa patologia e altri tipi di artrite reattiva non sono molto comuni.

Cause

La causa precisa di questa patologia è sconosciuta, ma si verifica in genere a causa di un'infezione, come quella da clamidia o salmonella. La sindrome di Reiter non è contagiosa, ma spesso la causa preesistente è un'infezione che può diffondersi attraverso il contatto sessuale o una mancanza di igiene nella manipolazione degli alimenti.

I fattori di rischio che possono esporre a questa patologia comprendono:

  • sesso (è più comune negli uomini)
  • età (è più comune negli adolescenti e negli adulti sotto i 40 anni)
  • genetica (il responsabile potrebbe essere un particolare gene difettoso)

Sintomi

I sintomi principali della sindrome di Reiter coinvolgono l'apparato urinario, i muscoli, le articolazioni, la pelle e gli occhi. I sintomi possono manifestarsi in momenti diversi. Ad esempio, i sintomi urinari compaiono entro alcuni giorni dall'infezione, mentre altri, come il dolore artritico, possono svilupparsi solo alcune settimane dopo.

I sintomi specifici comprendono:

  • dolore al tallone, al tendine di Achille o alla zona lombare
  • gonfiore ai piedi e alle dita
  • dolore articolare, soprattutto alle anche, alle ginocchia o alle caviglie
  • problemi agli occhi (dolore, arrossamento o secrezioni)
  • lesioni cutanee sui palmi delle mani, sulla pianta dei piedi o sui genitali
  • ulcere del cavo orale
  • difficoltà a urinare (dolore, frequente urinazione con bruciore)
  • dolore al pene
  • secrezioni uretrali

Diagnosi

Per diagnosticare questa patologia, il medico eseguirà un esame basato sui sintomi. Se presenti, valuterà le lesioni cutanee. Il medico potrebbe prescrivere anche una radiografia, un'analisi delle urine o altri esami per meglio determinare la sede dell'infezione preesistente. Un test del DNA può essere utile per trovare il gene associato alla sindrome di Reiter.

Tuttavia la diagnosi può essere difficoltosa o impegnativa, perché i sintomi spesso si verificano in momenti diversi.

Prevenzione

Per ridurre il rischio di sviluppare questa patologia, evitare le malattie a trasmissione sessuale utilizzando protezioni durante i rapporti sessuali. Impedire le infezioni gastrointestinali lavandosi le mani prima di manipolare gli alimenti.

Trattamento

Il trattamento mira a eliminare l'infezione, il dolore e gli altri sintomi. La sindrome di Reiter non è curabile. Il trattamento, invece, è mirato all'infezione preesistente.

Il medico potrebbe prescrivere antibiotici o antidolorifici per eliminare l'infezione e il dolore. In caso di dolore articolare intenso, è possibile iniettare corticosteroidi (farmaci che riducono l'infiammazione) nell'articolazione. Per alcune persone, la fisioterapia allevia il dolore articolare e aumenta la mobilità.

Prospettive

La prognosi della sindrome di Reiter può variare. Alcune persone si ristabiliscono completamente in alcune settimane o in pochi mesi, anche se una recidiva è probabile. Per altri, invece, la patologia diventa cronica.

In casi rari, la sindrome di Reiter può causare problemi alle valvole cardiache, aritmie (modifiche del ritmo cardiaco) o gonfiore agli occhi.

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon