Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Cistite

Healthline 23/05/2014 Rose Kivi and Matthew Solan
Healthline Image © Cistite Healthline Image

Panoramica

La cistite è un'infezione batterica della vescica. Viene anche chiamata infezione delle vie urinarie, un termine che si riferisce a un'infezione batterica in qualunque parte dell'apparato urinario, come nella vescica, nei reni, negli ureteri o nell'uretra.

Cause

Le cistiti sono causate da germi o batteri che entrano nel corpo attraverso l'uretra e risalgono nella vescica. Normalmente l'organismo è in grado di ripulirsi dai batteri con l'emissione dell'urina. A volte, tuttavia, i batteri aderiscono alle pareti della vescica e si moltiplicano velocemente, sopraffacendo la capacità del corpo di eliminarli e causando un'infezione.

Rischi

Le cistiti possono venire a tutti, ma sono più frequenti nelle donne, perché l'uretra femminile è più corta, e questo rende più facile per i batteri risalire fino alla vescica; inoltre l'uretra femminile è più vicina al retto rispetto a quella maschile, quindi il tragitto da percorrere per i batteri è più breve. Altri fattori che possono incrementare il rischio di cistite in entrambi i sessi sono:

  • età avanzata;
  • immobilità;
  • intervento chirurgico alle vie urinarie;
  • catetere urinario;
  • ostruzioni urinarie (nella vescica o nell'uretra);
  • anomalie delle vie urinarie (causate da difetti congeniti o lesioni);
  • ritenzione urinaria (difficoltà nello svuotamento della vescica);
  • stenosi uretrale (restringimento dell'uretra);
  • prostata ingrossata;
  • incontinenza fecale;
  • gravidanza;
  • diabete.

Sintomi

Chi ha una cistite può presentare uno o più dei seguenti sintomi:

  • urine torbide o con presenza di sangue;
  • urine maleodoranti;
  • febbre bassa (è un sintomo raro con la cistite, e può essere un segnale che l'infezione si è estesa ai reni);
  • dolore o bruciore durante l'emissione di urina;
  • frequenza dello stimolo a urinare, anche quando la vescica è vuota;
  • crampi o senso di pressione nel basso addome e nella regione lombare.

Diagnosi

La cistite viene diagnosticata mediante un'analisi delle urine. Si tratta di un esame eseguito su un campione di urine per verificare l'eventuale presenza di globuli bianchi, globuli rossi, nitriti, batteri e altre sostanze chimiche che sono presenti nelle urine quando vi è un'infezione della vescica. Può anche essere prescritta un'urinocultura, per determinare il tipo di batteri presenti nelle urine. Una volta noto, si esegue sui batteri un test di sensibilità agli antibiotici per stabilire quale antibiotico sia il più adatto a trattare l'infezione.

Trattamento

Le cistiti vengono trattate con farmaci da prescrizione che uccidono i batteri e alleviano il dolore e la sensazione di bruciore. Anche alcuni rimedi casalinghi possono aiutare ad alleviare i sintomi e a curare l'infezione.

Farmaci

Per uccidere i batteri che causano l'infezione vengono prescritti antibiotici da assumere per via orale. Se il paziente prova anche dolore e bruciore, il medico potrà prescrivere anche un farmaco per alleviare questi sintomi. Il farmaco più usato negli Stati Uniti per alleviare la sensazione di dolore e bruciore associata alla cistite è la fenazopiridina.

Trattamento domiciliare

Bere tanti liquidi, soprattutto acqua, per aiutare a ripulire la vescica dai batteri. Il medico può raccomandare di assumere integratori di acido ascorbico (vitamina C) o succo di mirtillo rosso per incrementare il livello di acidità nell'urina, che aiuta a uccidere i batteri. Il succo di mirtilli rossi, inoltre, impedisce ai batteri di aderire alle pareti della vescica, secondo una ricerca pubblicata dal New England Journal of Medicine (Howell, 1998).

A lungo termine

Le cistiti per lo più si risolvono dopo trattamento antibiotico, e i sintomi spariscono entro 24-48 ore. Alcune infezioni alla vescica, però, si diffondono ai reni a causa di ceppi di batteri resistenti agli antibiotici o in seguito ad altri problemi di salute.

Prevenzione

Alcuni cambiamenti nello stile di vita possono contribuire a ridurre il rischio di cistite. Qualora si soffra di episodi ricorrenti di cistite, il medico può proporre un trattamento profilattico, ossia una terapia antibiotica a dosi ridotte giornaliere per prevenire o controllare future infezioni.

Modifiche dello stile di vita

Per ridurre o eliminare l'insorgenza della cistite il medico può raccomandare una o più delle seguenti modifiche allo stile di vita:

  • bere 6-8 bicchieri (1,5-2 litri) di acqua al giorno (nel caso di insufficienza renale, consultare il medico sulla quantità esatta di liquidi da bere);
  • bere succo di mirtillo rosso ogni giorno;
  • urinare appena se ne sente lo stimolo;
  • per le donne, pulirsi con la carta igienica da davanti a dietro;
  • non usare lavande vaginali, spray intimi femminili o talchi;
  • fare la doccia invece del bagno;
  • portare biancheria intima di cotone e indumenti non aderenti;
  • cambiare ogni giorno la biancheria intima;
  • usare assorbenti esterni al posto di quelli interni;
  • smettere di usare diaframma o spermicida e passare a una forma diversa di contraccezione;
  • usare profilattici lubrificati senza spermicida al posto di profilattici non lubrificati oppure di profilattici che contengono spermicida;
  • urinare prima e dopo l'attività sessuale;
  • per le donne, discutere con il medico dell'opportunità di usare creme vaginali agli estrogeni.

Trattamento antibiotico preventivo

Qualora una donna abbia episodi frequenti di cistite, il medico può prescrivere un antibiotico da prendere ogni giorno per prevenire le infezioni o da assumere quando si hanno i primi sintomi; il medico potrebbe anche prescrivere una dose singola di antibiotico da prendere dopo l'attività sessuale.

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon