Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Fattori di rischio dell'aritmia

Healthline 23/05/2014 the Healthline Editorial Team
Healthline Image Healthline Image

Tutti sperimentano almeno un episodio di aritmia nel corso della vita; tuttavia alcuni fattori possono incrementare il rischio di sviluppare il disturbo in forma più seria o prolungata nel tempo.

Età

Il rischio di aritmia aumenta con l'età. Ciò può essere dovuto a diversi fattori, come una malattia strutturale del cuore, l'uso di farmaci o un attacco di cuore. Inoltre nel corso dell'età il cuore subisce alcune normali trasformazioni che possono diminuirne la capacità di condurre gli impulsi elettrici.

Consumo di alcol

Un consumo eccessivo di alcol può avere effetti sugli impulsi elettrici del cuore e aumentare il rischio di sviluppare una fibrillazione atriale. L'abuso cronico di alcolici inoltre diminuisce l'efficienza dei battiti cardiaci.

Caffeina o nicotina

La caffeina, la nicotina e gli altri stimolanti accelerano la frequenza cardiaca. Nel corso del tempo ciò può causare aritmie più gravi o malattie cardiache che possono a loro volta causare aritmie.

Malattia coronarica

Il rischio di aritmia aumenta nelle persone con restringimento delle arterie, precedenti episodi di attacco cardiaco, anomalie alle valvole del cuore o altri disturbi.

Diabete

Il diabete non controllato aumenta il rischio di sviluppare malattia coronarica e pressione alta. Nelle persone con diabete non controllato inoltre aumentano i rischi di attacco cardiaco rispetto ai pazienti con diabete trattato efficacemente.

Farmaci e integratori

Alcuni farmaci con o senza obbligo di ricetta, ad esempio i sedativi della tosse e i farmaci per il raffreddore, contengono pseudoefedrina, un farmaco che può accelerare la frequenza cardiaca, aumentare la pressione arteriosa e la possibilità di sviluppare un'aritmia.

Squilibrio elettrolitico

Gli elettroliti, come il potassio, il sodio, il calcio e il magnesio, sono essenziali per mantenere la corretta capacità di conduzione elettrica tra le cellule. Livelli di elettroliti troppo alti o troppo bassi possono influenzare la conduzione degli impulsi elettrici e ciò può dare luogo a un'aritmia.

Genetica

Alcuni difetti cardiaci congeniti, ovvero presenti dalla nascita, possono interessare la struttura del cuore e il suo corretto funzionamento.

Pressione alta

L'ipertensione (pressione alta) aumenta il rischio di sviluppare una malattia coronarica o un'insufficienza cardiaca. La pressione alta può causare anche un ispessimento delle pareti del cuore, modificando quindi la trasmissione degli impulsi elettrici.

Sostanze illecite

Le anfetamine e la cocaina hanno gravi effetti sul cuore e possono causare diverse forme di aritmia. Possono innescare anche una fibrillazione ventricolare, che può causare morte improvvisa.

Infezioni

Le infezioni virali, come l'endocardite e la pericardite, possono indebolire il muscolo cardiaco e la membrana che circonda il cuore, ostacolando la trasmissione degli impulsi elettrici e le contrazioni del cuore.

Obesità

L'obesità è un fattore di rischio di malattie come diabete, malattia coronarica, tumori, malattia cardiovascolare, malattia del cuore e aritmia.

Apnea ostruttiva del sonno

Le persone affette da questo disturbo spesso accusano anche bradicardia o fibrillazione atriale. L'apnea notturna può inoltre ridurre l'apporto di ossigeno al sangue, causando un'ulteriore sollecitazione al cuore.

Intervento cardiochirurgico precedente

Gli interventi cardiochirurgici possono danneggiare la muscolatura del cuore, rendendo più difficile la conduzione elettrica e la contrazione delle camere cardiache.

Disturbi della tiroide

La produzione eccessiva o insufficiente di ormone dalla ghiandola tiroidea aumenta le possibilità di insorgenza di un'aritmia. Il rilascio di ormoni in quantità eccessiva o insufficiente da parte della tiroide influenza il ritmo cardiaco, causando battiti troppo rapidi o troppo lenti.

Indebolimento del cuore

Condizioni come l'attacco cardiaco, l'insufficienza cardiaca, il restringimento o la chiusura inadeguata delle valvole cardiache indeboliscono il cuore e aumentano le possibilità di sviluppare aritmie.

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon