Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Mastopatia fibrocistica

Healthline 23/05/2014 Rose Kivi
Healthline Image © Mastopatia fibrocistica Healthline Image

Descrizione

La mastopatia fibrocistica, chiamata anche seno fibrocistico o alterazione fibrocistica, è una condizione benigna (non cancerogena) che indica la presenza di noduli doloranti nel seno.

Il termine può sembrare allarmante, ma la mastopatia fibrocistica non è pericolosa; è più che altro una condizione seccante perché può provocare fastidio. Questa condizione è molto comune. Secondo una stima della Washington University School of Medicine, circa il 60% delle donne sviluppa la mastopatia fibrocistica nell'arco della vita (Wash).

Benché questa condizione non sia pericolosa, può complicare la diagnosi di tumore al seno.

Cause

I tessuti mammari femminili cambiano in risposta agli ormoni naturali prodotti dalle ovaie. In presenza di mastopatia fibrocistica, il seno è soggetto a modifiche più pronunciate in risposta agli ormoni, che causano gonfiore e noduli dolorosi. I sintomi sono più frequenti si verificano subito prima o dopo il ciclo. Si possono rilevare dei noduli al seno causati da cisti (sacche riempite di liquido) o dall'ingrossamento delle ghiandole mammarie (le ghiandole atte alla produzione del latte). Si potrebbe anche rilevare un ispessimento noduloso nei tessuti del seno causato da una crescita eccessiva dei tessuti fibrosi del seno.

Rischi

Qualsiasi donna può sviluppare la mastopatia fibrocistica, tuttavia la condizione è più comune nelle donne tra i 30 e i 50 anni.

Le pillole anticoncezionali possono ridurre i sintomi, mentre una terapia ormonale può aumentarli. In genere i sintomi migliorano dopo la menopausa.

Cancro

La mastopatia fibrocistica non aumenta il rischio di sviluppare un tumore, ma le alterazioni al seno possono rendere più difficile per la donna o per il medico rilevare noduli cancerosi durante la palpazione del seno. Il medico potrebbe anche avere difficoltà a identificare il tumore al seno nelle mammografie. Alcune cisti di un seno fibrocistico somigliano a noduli cancerosi e richiedono una biopsia (una procedura in cui viene prelevato un piccolo campione di tessuto) per escludere il tumore.

Poiché la mastopatia fibrocistica complica la diagnosi di tumore, è consigliabile sottoporsi regolarmente a esami di controllo del seno. La Task Force per i servizi preventivi degli Stati Uniti (USPSTF, U.S. Preventive Services Task Force) raccomanda alle donne dai 50 anni in su di sottoporsi a mammografia ogni uno o due anni (USPSTF). L'Istituto nazionale per il cancro statunitense (National Cancer Institute) consiglia inoltre alle donne di iniziare l'autopalpazione del seno già a partire dai vent'anni (NCI). Poiché questo esame comporta la ricerca di alterazioni, è importante familiarizzare con le condizioni normali del proprio seno, per riconoscerne i cambiamenti o gli eventuali problemi.

Sintomi

Le donne affette da mastopatia fibrocistica possono essere soggette a ingrossamento, indolenzimento, dolore, ispessimento del tessuto o noduli in uno o entrambi i seni. Un seno potrebbe essere soggetto a maggiore ingrossamento o noduli dell'altro. Probabilmente i sintomi peggiorano prima del ciclo a causa delle alterazioni ormonali, ma i sintomi possono manifestarsi per tutto il mese. Le dimensioni dei noduli possono variare nel corso del mese.

In genere, i noduli dei seni fibrocistici sono mobili ma a volte, in presenza di molto tessuto fibroso, non è possibile muoverli. Si può anche provare dolore sotto le braccia. Alcune donne notano una secrezione verde o marrone scura dai capezzoli. Rivolgersi immediatamente al medico se da un capezzolo fuoriesce un liquido trasparente, rosso o contenente sangue, poiché può essere un segno di tumore al seno.

Diagnosi

Il medico può diagnosticare la mastopatia fibrocistica eseguendo un esame obiettivo del seno. Il medico può anche prescrivere una mammografia o un'ecografia per meglio osservare le alterazioni del seno. Se il medico è preoccupato dell'aspetto di una cisti in un seno, può effettuare una biopsia per verificare se è canceroso.

Trattamento

La maggior parte delle donne affette da mastopatia fibrocistica non necessita di alcuna terapia. In genere l'automedicazione è sufficiente per alleviare il dolore e il fastidio. In casi rari può essere necessario un intervento medico.

Automedicazione

In genere gli antidolorifici da banco come l'ibuprofene (Advil) e il paracetamolo (Tylenol) possono alleviare il dolore e il fastidio provocati dalla mastopatia fibrocistica. Si può anche provare a indossare un reggiseno di sostegno della giusta misura per ridurre il dolore e l'indolenzimento al seno. Alcune donne trovano che l'applicazione di compresse calde o fredde riduce i sintomi. Provare ad applicare sul seno un panno caldo o ghiaccio avvolto in un panno per vedere quale dei due sistemi è più efficace.

Intervento medico

Se il dolore è intenso, può essere necessario rivolgersi al medico per alleviare i sintomi. La terapia medica è raramente necessaria. Tra le terapie che il medico può prescrivere vi sono:

  • Pillole anticoncezionali o ormonali che contribuiscono a ridurre le alterazioni al seno causate dagli ormoni.
  • Agoaspirato, una procedura chirurgica per rimuovere il liquido dalle cisti utilizzando un ago, allo scopo di alleviare il dolore causato da cisti di grandi dimensioni.
  • La rimozione chirurgica di una cisti può essere necessaria se l'agoaspirato non allevia i sintomi.

Dieta

Alcune persone ritengono che limitare l'assunzione di caffeina, seguire una dieta povera di grassi o assumere integratori di acidi grassi essenziali riduca i sintomi della mastopatia fibrocistica, ma non esistono prove a sostegno del fatto che queste o altre modifiche alimentari siano efficaci per alleviare i sintomi.

Quando rivolgersi al medico

Rivolgersi al medico in presenza dei sintomi seguenti, perché possono essere segni di un tumore al seno:

  • noduli nuovi o diversi nel seno
  • secrezioni da un capezzolo, specie se trasparenti, rosse o contenenti sangue
  • rossore o rughe sulla pelle del seno
  • capezzolo incavato o appiattito

Prospettive

Secondo la Mayo Clinic, la causa specifica della mastopatia fibrocistica e delle alterazioni al seno non è ancora del tutto chiara. Tuttavia si sospetta che gli estrogeni e altri ormoni riproduttivi svolgano un ruolo attivo. Di conseguenza, i sintomi molto probabilmente scompariranno con la menopausa e la fluttuazione e la produzione di questi ormoni diminuiranno e si stabilizzeranno.

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon