Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Meningite asettica

Healthline 23/05/2014 Marissa Selner
Healthline Image © Meningite asettica Healthline Image

Panoramica

La meningite è un'infiammazione delle membrane che rivestono il cervello e il midollo spinale. A volte tale infiammazione è causata da un'infezione batterica. Quando la causa dell'infiammazione non sono i batteri o se l'organismo batterico non può essere messo in coltura e identificato in laboratorio, viene definita meningite asettica. La maggior parte dei casi di meningite asettica è causata da virus.

La meningite asettica colpisce prevalentemente i neonati e i bambini piccoli. Benché un individuo colpito da meningite asettica si senta poco bene, in genere questa condizione è più lieve della meningite batterica. Secondo la Mayo Clinic, le complicanze gravi sono rare e molto probabilmente si avrà un recupero completo entro due settimane (Mayo Clinic).

Cause

Circa la metà dei casi di meningite asettica è causata da virus stagionali frequentemente presenti a fine estate e inizio autunno. Questi virus vengono trasmessi con la tosse, o sono presenti nella saliva o nel materiale fecale di un individuo infetto. Altri virus che possono causare meningite comprendono:

  • varicella
  • HIV
  • herpes simplex (in genere di tipo 2)
  • morbillo
  • virus del Nilo occidentale
  • rabbia

Il medico può sospettare che la meningite sia causata da un virus, ma non potrà identificarne il tipo specifico.

Altre condizioni che possono, in casi rari, causare la meningite asettica comprendono:

  • infezione fungina
  • sifilide
  • malattia di Lyme
  • tubercolosi
  • allergie a farmaci
  • malattie infiammatorie

La meningite asettica può svilupparsi rapidamente o nel corso di diverse settimane, a seconda dal tipo di organismo responsabile.

Rischi

La maggior parte dei casi di meningite asettica colpisce bambini con meno di 5 anni. I vaccini che proteggono i bambini dalla meningite batterica non sono sempre efficaci contro la forma asettica, poiché è causata da un virus.

I bambini che frequentano la scuola o l'asilo sono esposti a un rischio maggiore di esposizione a un virus in grado di causare la meningite. Anche gli adulti che lavorano nelle scuole o nelle strutture sanitarie sono a rischio.

Gli individui affetti da una condizione che indebolisce il sistema immunitario, come l'AIDS o il diabete, hanno maggiori probabilità di sviluppare la meningite.

Sintomi

Un virus o un'altra patologia possono provocare lo sviluppo della meningite. In tal caso, il paziente lamenterà i sintomi della prima condizione oltre a quelli della meningite.

A volte i sintomi della meningite non si palesano finché la condizione originale non ha seguito il normale decorso. I sintomi della meningite asettica, o virale, nei bambini e negli adulti comprendono:

  • febbre
  • brividi
  • mal di stomaco
  • forte mal di testa
  • dolori al corpo
  • sensibilità alla luce
  • inappetenza
  • vomito
  • affaticamento

I neonati e i bambini piccoli possono avere uno dei sintomi seguenti:

  • febbre
  • irritabilità e pianto frequente
  • difficoltà di alimentazione
  • un rigonfiamento sulla fontanella situata sulla sommità della testa del neonato

Spesso la meningite asettica è una condizione lieve, che permette un recupero spontaneo senza farmaci. Poiché i sintomi possono essere facilmente confusi con quelli del raffreddore o dell'influenza, la meningite potrebbe passare inosservata. Ciò la differenzia dalla forma batterica, che causa sintomi gravi e può essere letale.

Tuttavia, se si sospetta che un adulto o un bambino abbia contratto la meningite, rivolgersi al medico. Senza un esame medico, negli stadi iniziali può essere difficile capire il tipo di meningite contratta. Benché di rado, la meningite asettica può causare complicanze pericolose. È importante che il medico possa monitorare il paziente fino al completo recupero.

Se si nota uno dei seguenti sintomi, rivolgersi il prima possibile a un medico:

  • collo rigido e dolorante
  • convulsioni
  • confusione
  • mal di testa continuo e debilitante

Diagnosi e trattamento

Se il medico sospetta la presenza di meningite, dovrà esaminare il paziente per determinare se si tratta di meningite asettica o della più pericolosa forma batterica. Gli esami potrebbero comprendere un prelievo di sangue per cercare la presenza di batteri, radiografie e TAC per rilevare zone di gonfiore e infiammazione e una puntura lombare o rachicentesi.

La rachicentesi, che consente di estrarre il liquido cerebrospinale dal midollo, è l'unico modo certo per diagnosticare la meningite. Il liquido cerebrospinale viene prodotto dal cervello e circonda il cervello e il midollo spinale per proteggerli. Negli individui affetti da meningite, il liquido estratto dal midollo mostra una concentrazione elevata di globuli bianchi e proteine. Il liquido permette anche al medico di determinare se la causa della meningite è un batterio, un virus o un altro agente infettivo.

Con la meningite virale possono essere necessari altri esami per rilevare il virus specifico. Se il medico sospetta la presenza di una grave condizione preesistente che ha causato la meningite, può prescrivere esami aggiuntivi come un'analisi del sangue e un esame di diagnostica per immagini.

Le opzioni di trattamento dipendono dalla causa specifica della meningite. Molti casi di meningite virale guariscono spontaneamente entro una o due settimane. Il medico consiglierà riposo, idratazione e farmaci da banco. Potrebbe prescrivere anche analgesici e/o antinfiammatori per controllare il dolore e la febbre.

Se la meningite asettica è fungina o causata da un virus curabile come l'herpes, il medico prescriverà farmaci specifici. Per la meningite batterica serviranno antibiotici per endovena e forse altri farmaci per alleviare i sintomi più gravi, come il gonfiore cerebrale o le convulsioni. Potrebbe essere necessario il ricovero, a seconda del caso specifico.

A lungo termine

Meno dell'1% dei casi di meningite asettica provoca una malattia permanente. La maggior parte dei casi si risolve entro una o due settimane dall'insorgenza dei sintomi.

In casi molto rari, la meningite asettica può causare infezioni cerebrali. La probabilità di sviluppare complicanze è maggiore se la condizione non viene trattata o in presenza di una patologia preesistente che indebolisce il sistema immunitario.

Prevenzione

Se il dottore lo consiglia, adulti e bambini dovrebbero vaccinarsi contro virus come la varicella e orecchioni. Questi virus possono provocare meningite.

Praticare una buona igiene per ridurre il rischio di ammalarsi di meningite. Lavarsi le mani prima di mangiare e dopo avere usato il bagno e insegnare ai bambini a fare lo stesso. Coprirsi sempre la bocca prima di starnutire o tossire. Non condividere bevande e cibi con gli altri, soprattutto in situazioni sociali.

È anche importante riposare molto, seguire una dieta sana ed evitare il contatto con persone malate di raffreddore o influenza.

Scegli tu!
Scegli tu!
image beaconimage beaconimage beacon