Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Tisane rilassanti: quali piante o miscele?

Logo DeAbyDay DeAbyDay 14/01/2022 De Agostini
© alenkasm -123rf

A cosa servono le tisane rilassanti?

Bastano 5 minuti per preparare una tra le numerose tisane rilassanti esistenti in commercio, e un'altra manciata di minuti per godersela.

Quello della tisana dovrebbe essere uno spazio quotidiano di relax, che fa parte della cura di sé. 

Un rito in cui, insieme all’infuso dalle specifiche proprietà, che entra e scende caldo nel nostro organismo, se ne vanno via pensieri negativi e aspri, ci si concede una tregua e un riposo da tutto, per entrare un po' in noi stessi.  

Ecco perché il momento della tisana può essere così importante.

 

Come preparare una tisana rilassante

Di base le tisane si possono presentare in due versioni: già pronte confezionate in bustina, oppure sfuse, essiccate: fiori, frutti, radici, già miscelate o da preparare.

In commercio esistono per le tisane calmanti preparati di diverse marche e componenti, che hanno alla base un'erba prescelta a principio attivo che favorisce e accompagna il rilassamento, e, in percentuale inferiore, piante, fiori, frutti od oli essenziali in grado di esaltarne gusto e proprietà. Con un po' di esperienza, possiamo anche noi chiedere all'erborista di fiducia di preparare ottime tisane rilassanti, a seconda dei gusti personali.

  • In bustina: basterà lasciarle in infusione per il tempo indicato in acqua bollente, in una tazza possibilmente coperta, al fine di conservare gli olii essenziali sviscerati. 
  • Sfuse: si procederà lasciando in infusione la miscela di erbe per qualche minuto, si filtra il tutto nella tazza con l'aiuto dell'apposito colino. Da consumarsi prima di dormire er goderne appieno tutti i benefici, in caso di insonnia sceglieremo delle tisane per dormire, più specifiche per favorire il sonno.
 

Benefici delle tisane rilassanti

Le tisane rilassanti possono essere assunte in  qualsiasi momento della giornata, anche a sostituzione delle bevande da colazione se siamo soggetti particolarmente nervosi o stiamo attraversando un periodo si stress.

Le proprietà di queste miscele agiscono su vari livelli e generalmente sedano infiammazioni, spasmi, contratture, problematiche digestive e rilassano il sistema nervoso centrale.

I benefici si riverberano quindi sullo stato di benessere dell'organismo fino ad accompagnarci al momento del relax serale.

Quali sono le migliori tisane per dormire e antistress?

Le tisane rilassanti possono essere formulate con diverse erbe come base, alle quali legare altre “droghe” sinergiche che arricchiscono in questo modo il preparato e le rendono bevande per calmare lo stress e aiutare a dormire.

Le miscele vengono consigliate dall'erborista che in base ad esigenze particolari, ma anche ad eventuali disturbi o farmaci assunti, sarà in grado di formulare una ricetta corretta. Vediamo alcune erbe indicate come calmanti, sedative, lenitive nella loro singolarità.

Malva

La Malva è un rimedio prezioso poiché le sue proprietà sono funzionali a molti disturbi.  Foglie e fiori vengono utilizzati in campo erborististico e contribuiscono al rilassamento del corpo e della mente.

La Malva possiede proprietà antiossidanti e idratanti, contiene mucillagine, antociani, calcio, vitamine e pectina.


Video: 7 superfood da mangiare dopo i 50 anni per mantenersi giovani (LOLnews)

SUCCESSIVO
SUCCESSIVO

È indicata per infiammazioni del tratto gastrico, colite, tosse stizzosa, la malva è un addolcente in senso ampio. Un infuso di malva può aiutarci ad eliminare un po' di acidità, anche in senso simbolico.

Passiflora

La Passiflora possiede proprietà antispasmodiche calmanti,  ai tempi della Prima Guerra mondiale, la passiflora era stata utilizzata nella cura delle "angosce di guerra".

Le parti aeree e le foglie utilizzate sono ricche di flavonoidi come l’iperoside, la vitexina, l’isovitexina, sostanze a cui si devono le proprietà sedative di questa pianta.

Le proprietà antispasmodiche della Passiflora si riverberano sulla muscolatura contratta, come nel caso di spasmi gastrointestinali. Le tisane a base di passiflora, malva, tiglio possono essere un gradevole infuso rilassante per bambini.

Camomilla

La Camomilla romana possiede proprietà digestive, la Camomilla Matricaria antispasmodiche, antinevralgiche, sedative ed è utile contro le infiammazioni.

I capolini essiccati di Camomilla sono ricchi di oli essenziali, flavonoidi come la quercetina, e mucillagini. Svolge azione antispasmodica sulla muscolatura liscia ed antinfiammatoria. Esercita una blanda azione sedativa e ansiolitica grazie all’apigenina in grado di legarsi allo stesso sito recettivo delle benzodiazepine.

Tiglio

Il Tiglio è efficace sui disturbi del sonno: calmante e sedativo svolge queste attività ad ampio spettro e non solo su problematiche di insonnia.

Grazie alla presenza di mucillagini, olii essenziali, e tannini il tiglio calma l’agitazione, ma anche la tosse e i disturbi delle vie respiratorie in genere. E’ una pianta elettiva per contrastare lo stress e le sue manifestazioni psicosomatiche.

Valeriana

La Valeriana è un efficace rimedio naturale per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale, dalle proprietà sedative, a largo spettro.

Aiuta a calmare forme di asma nervosa, irrequietezze, ansia, forme psicosomatiche come la gastrite, emicrania, insonnia prolungata. Non vi sono indicazioni sui suoi effetti in gravidanza o allattamento, per cui se ne sconsiglia l’assunzione in questi casi.

Melissa

La tisana alla Melissa è un rimedio antispastico e sedativo. Rilassa lo stomaco e le sue pareti, contrasta l’ansia, gli attacchi di panico, le manifestazioni psicosomatiche di natura viscerale come gastrite, colon irritabiletachicardia, emicrania, un calmante naturale.

Attenzione però a chi soffre di disfunzioni tiroidee: potrebbe non essere il suo rimedio calmante elettivo.

Lavanda

La Lavanda, i suoi fiori nello specifico, possiedono proprietà modestamente sedative, ed antispastiche efficaci sulla muscolatura liscia dell’apparato digerente e bronchiale.

Il suo olio essenziale è efficace in caso di mal di testa, insonnia, e sintomi simil-depressivi.

Biancospino

Le foglie e i fiori del Biancospino sono ricchi di flavonoidi, come rutina, quercetina, iperoside, Il Biancospino è indicato per problematiche cardiovascolari, con azione ipotensiva,  sedativa, anti-ansia.

È utile per chi manifesta agitazione con  palpitazioni e tachicardia, attacchi di panico ed eccesso di sudorazione da stress.  

Verbena

La Verbena officinale svolge azione analgesica, antinfiammatoria, antitussiva.  È utile per contrastare forme psicosomatiche di agitazione, stress e tensioni che possono sfociare in forme di tosse nervosa, asma, crampi, problemi digestivi.

Nella medicina omeopatica il rimedio è indicato in caso di convulsioni e forti stress.

Escolzia

L’Escolzia altrimenti detta papavero californiano agisce sul sistema nervoso grazie alla componente di alcaloidi, che favoriscono il sonno, aiutano a rilassare senza stordire, Svolge azione spasmolitica ed è un miorilassante, utile in caso di tensioni muscolari da stress.

Curiosità: vi è mai capitato di trovarvi ad annusare il basilico prima di usarlo in cucina? Sappiate che è un ottimo rilassante naturale, base di preparazione di molte tisane.

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da DeAbyDay

image beaconimage beaconimage beacon