Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Verdi, qualità al servizio del gruppo: Juric lo vuole al centro del suo Toro

Logo La Stampa La Stampa 21/07/2021 Guglielmo Buccheri
Torino Fc - Torino fc vs Obermais Merano - gara amichevole © LAPRESSE Torino Fc - Torino fc vs Obermais Merano - gara amichevole DALL’INVIATO A SANTA CRISTINA. Due tempi e tutto di corsa. Il Toro si sdoppia da quando è arrivato in Val Gardena: due sedute di allenamento al giorno, squadre che si mescolano a metà partitella. Dentro il quartier generale granata cominciano ad intravvedersi quelli che saranno i ballottaggi di stagione, al netto delle possibili svolte dal mercato, e dentro casa-Toro c’è chi è sotto osservazione più di altri. Tra questi, ecco Simone Verdi, atteso alla stagione della continuità perché le chiamate per l’ex folletto del Bologna e molto meno del Napoli sono terminate. Verdi merita il pieno di applausi per il modo in cui si è messo a disposizione di un tecnico, Ivan Juric, che ama giocatori dinamici e, per certi versi, fisici. Può il trequartista granata rispondere all’identikit cercato dal nuovo condottiero del Toro? Nessuna preclusione, è il messaggio, forte, lanciato da Juric a Verdi, e non solo: nessuna preclusione si traduce in una lunga serie di consigli che il croato sta consegnando a chi potrebbe imboccare una strada diversa rispetto a quanto visto nelle ultime due stagioni. Verdi deve avere l’abilità di conquistarsi la profondità quando serve, ma, allo stesso tempo, deve capire se non sia il caso di dialogare sulla trequarti e, alzando la testa, invitare il compagno alla fuga buona verso la porta: serve coraggio e, soprattutto, serve correre con intelligenza. Su Verdi, Juric vuole scommettere perché, al Toro, manca un interprete dalle sue qualità e la qualità è una virtù sempre più rare: trasformare l’ex maghetto del Bologna in un mix di quantità ed idee è una dei traguardi più ambiziosi dell’allenatore dei (quasi) miracoli con il Verona negli ultimi due anni.

Video: All'UNESCO si decide chi va e chi viene nella lista del Patrimonio Mondiale (Euronews)

Scegli tu!
Scegli tu!

Altro da La Stampa

image beaconimage beaconimage beacon