Stai usando una versione precedente del browser. Usa una versione supportata per vivere al meglio l'esperienza su MSN.

Brexit, attesa per il voto del parlamento di Londra

L'accordo sulla Brexit, ottenuto per il rotto della cuffia, dovrà ora venire approvato dal parlamento di Londra: un passaggio per niente scontato, dato che gli Unionisti irlandesi e tutta l'opposizione intendono votare contro. Per il premier Jonhson, che ha passato le ultime ore al telefono con membri del parlamento di ogni estrazione politica, ancora un cammino in salita. "Sarà una gara all'ultimo voto. Il gruppo dei sostenitori di una uscita senza accordo è pronto a votare l'intesa, perché secondo loro può solo ritardare la vera hard Brexit, entro un anno al massimo. Dunque dobbiamo aspettarci un periodo di turbolenza, proprio perché in tanti vogliono arrivare a uno scenario senza accordi. Per questo credo che i deputati debbano fare molta attenzione a come votano", dice Sarah Wollaston, ex ribelle conservatrice e ora iscrittta al gruppo dei Lib-Dem. Johnson dovrebbe rendere una dichiarazione davanti alla Camera dei Comuni prima che si apra il dibattito. Se non ci fosse una maggioranza a favore, non resterebbe che il ricorso alle elezioni anticipate. Un'ipotesi che non piacerà a molti britannici, che si dicono stanchi di Brexit. "A questo punto dovrebbero lavorare insieme, cercando di elaborare un piano che sia utile alle persone, altrimenti ammettano che l'idea stessa della Brexit è stata qualcosa di ridicolo e vadano avanti con quello che abbiamo", dice una ragazza. "Quello che accade questo sabato è difficile da prevedere: basta un solo voto per vincere. Ma si possono prevedere decine o centinaia di migliaia di manifestanti attorno a Westminster durante lo svolgimento della sessione straordinaria del parlamento, la quinta negli ultimi cento anni". Vincent McAviney, Euronews, Londra.

SUCCESSIVO

SUCCESSIVO

Video di oggi

image beaconimage beaconimage beacon